Buone azioni? Sì, grazie

Domenica 29 novembre 2015. Si è formalmente conclusa la SERR 2015. Come descritto nell’articolo di sabato 21, gli obiettivi al “B. Pascal” erano fissati in due azioni che oggi possiamo considerare svolte.

Svolte, perché temporalmente sviluppate nella settimana ufficiale (21-29 novembre); ma non concluse, perché entrambe sono operazioni che implicano continuità, perseveranza e convinzione. Le attività svolte non si esauriscono, infatti, con l’atto materiale richiesto: conferimento della carta nel relativo contenitore per la prima, e consegnare una lettera al segretario per la seconda. La loro vera valenza è proprio di verificarne l’applicazione nel tempo: la perseveranza del gesto e la lungimiranza dei docenti sarà in entrambi i casi la misura delle due azioni realizzate.

Divertente, durante l’operazione di pesatura della carta nelle varie classi, è stato rilevare la capacità di confondere una buccia di banana con un foglio di carta, oppure un righello rotto con un cartoncino. Simile confusione è stata prodotta da evidenziatori, penne, gomme e lattine di alluminio, che sono state gettate nel contenitore dedicato alla raccolta del materiale cartaceo, come esplicitamente impresso a caratteri cubitali sul fronte. Il risultato è stato diversificato tra livelli di classi, ma ben distribuito fra indirizzi di studio.

Qualora si volesse fare un’analisi dei fatti, sarebbe interessante che si sviluppassero osservazioni a partire dai dati rilevati, in un proficuo scambio educativo tra docenti e alunni.

Credo fermamente che il tempo investito in questo dialogo sarebbe ben speso, qualificherebbe il significato del tempo trascorso a scuola e, proprio perché fuori dalla logica del voto, il lavoro verrebbe svolto più liberamente e con più partecipazione.

Trattandosi dell’osservazione di un comportamento, emergerebbe il valore della crescita personale dell’individuo anche sotto il profilo antropologico, di cui la scuola è responsabile a pieno titolo, ma che talora dimentica.

prof. Maruo Mazza
Manerbio

Ultimo aggiornamento (Venerdì 19 Febbraio 2016 18:19)